Esplora contenuti correlati

Saf, si al metano bio con gli avanzi delle nostre cucine

6 Dicembre 2020

Rivoluzione green della provincia di Frosinone. Smetteremo di spendere per portare fuori regione i nostri avanzi delle cucine. E ci faremo il metano bio. Saf verso una società con un privato. Al Pubblico il controllo su ogni passaggio, al privato la gestione. Possibile il taglio delle tariffe in pochi anni.

Frosinone come il Nord d’Italia, come le capitali europee. L‘ipotesi è sul tavolo della Saf, la società pubblica composta da tutti i Comuni ciociari per gestire i loro rifiuti. Potrebbe smettere di portare fuori regione gli avanzi delle cucine per estrarne bio metano da destinare alle scuole ed alle auto sul territorio, ammendante di qualità per l’agricoltura. Spiega il dizionario: fertilizzanti naturali che migliorano le caratteristiche fisiche del suolo. In maniera green ed abbattendo pure la bolletta a carico dei cittadini: perché a quel punto le bucce delle banane, le scorze delle patate e la pasta avanzata inizierebbero a produrre utili, e smetteremmo di pagare per farle lavorare.

Il via libera al presidente Lucio Migliorelli lo hanno dato da mesi i sindaci nella loro qualità di soci della Saf. Ora però si stanno creando le condizioni per accelerare questo processo.

Per leggere l’articolo completo, clicca qui: https://www.alessioporcu.it/articoli/saf-si-al-metano-bio-con-avanzi-delle-nostre-cucine/

Condividi: