Esplora contenuti correlati

Siglato accordo tra Società Ambiente Frosinone e Sindacati per l’installazione del sistema GPS su automezzi e dispositivo “uomo a terra”

2 Ottobre 2020

Un accordo mirato all’incremento della sicurezza sul lavoro e della tutela del c.d. lavoratore isolato. Questa la tematica affrontata lo scorso 25 settembre tra le parti sindacali, le RSU
e la Saf Spa, che ha portato ad un accordo sottoscritto in maniera unanime.

Si è prevista l’adozione del sistema GPS per i veicoli al solo fine di tracciare la localizzazione in caso di estrema necessità, come ad esempio un incidente. Il tutto nella direzione unica per la
prevenzione e sicurezza dei lavoratori, senza avere alcun fine di controllo dell’attività del personale operante.

Ma come monitorare in caso di malore o infortunio? Per rispondere a tale quesito, la Società ha deciso di optare per l’installazione del dispositivo “uomo a terra” per tutta la fascia di lavoratori che operano isolati o all’esterno del perimetro aziendale.

Questo strumento si avvale del monitoraggio costante della postura del lavoratore, grazie al quale trasmette un allarme (manuale e/o automatico) in caso di necessità. Si attiva così un sistema che permette di comunicare la localizzazione esatta della posizione del lavoratore ad uno o più numeri telefonici della società, che a sua volta, metterà in moto la macchina dei soccorsi.

I dati verranno trattati esclusivamente per le finalità sopra descritte e saranno conservati garantendo riservatezza e sicurezza come indicato nella normativa vigente. L’introduzione di queste tecnologie salvavita è frutto di un’attività costante di miglioramento sulla prevenzione e sicurezza rispettando l’obiettivo principale di SAF Spa sulla tutela della salute dei
lavoratori.

Le fonti normative a cui si è fatto riferimento sono molteplici. In prima istanza l’art. 4 dello Statuto dei Lavoratori (così come modificato all’art. 23 del D. Lgs. 151/2015 e dall’art. 3 del D. Lgs. 185/2016) che prevede che gli impianti audiovisivi ed altri strumenti possono essere impiegati esclusivamente per esigenze produttive ed organizzative, per la sicurezza del lavoro e per la tutela del patrimonio aziendale. Inoltre, è stato richiamato il Regolamento comunitario n. 2016/679 per il trattamento dei dati personali ed infine il provvedimento n. 370/2011 del Garante per la protezione dei dati personali.

La riunione è stata presieduta dal Presidente Lucio Migliorelli, e ne hanno preso parte i Direttori di funzione e le RSU Aziendali.

Allegati

File Dimensione del file
pdf Comunicato accordo SAF Sindacati 96 KB
Condividi: