Esplora contenuti correlati

Il ciclo dei rifiuti

La Saf è una società partecipata dei 91 comuni della provincia di Frosinone. Si occupa della lavorazione dei rifiuti urbani raccolti dai Comuni soci. I rifiuti prodotti dai cittadini della provincia e della regione Lazio, vengono lavorati, trattati, trasformati e riciclati per evitare che finiscano tutti in discarica o rimangano in strada come accaduto negli anni dell’emergenza rifiuti in alcune località sprovviste di tali impianti.

I rifiuti urbani raccolti dai comuni soci della Saf vengono in parte sottoposti ad un trattamento inodore e a prova di inquinamento, un’altra parte viene riciclata (carta, metalli e plastica), mentre il rimanente viene trasformato in concime naturale per l’agricoltura o lavorato per diventare Cdr, ovvero combustibile destinato ad alimentare i termovalorizzatori con cui viene prodotta l’elettricità che ogni giorno illumina case, strade e alimenta le aziende in cui lavorano i cittadini del nostro territorio.

L’attività svolta dallo stabilimento pubblico della Saf a Colfelice per la lavorazione dei rifiuti, consente di trasformare in combustibile, quindi energia, ciò che viene gettato nei cassonetti. Solo una parte finisce in discarica. Nel prossimo futuro si punta all’obiettivo “Impatto zero”, per azzerare le emissioni legate al ciclo di lavorazione (già ampiamente di sotto del limite previsto dalla legge).

Condividi: